Un sogno a colori

174776_big

Guardate l’immagine qui sopra. Ritrae il primo 787 per British Airways. Cosa notate di strano? Niente direte. Esatto il punto è proprio questo, non c’è niente di strano.

No, non sto dando i numeri, ma la notizia è proprio questa. Non vi sarà nessun cambiamento nella livrea di British Airways (e presumibilmente anche  di altri vettori) che sarà applicata sui Boeing 787 Dreamliner.

La cosa non era affatto scontata perché, a quanto si sapeva fino a poco tempo fa (prima cioè di vedere il 787 nei colori BA) i motori dell’ “aereo dei sogni”  sarebbero potuti essere solo bianchi, o, al massimo grigi. Questo per motivi di aerodinamicità.

Senza voler entrare nello specifico (chi volesse farlo trova un interessante articolo, in inglese, qui) a causa della ricerca dell’aerodinamicità perfetta Boeing garantiva gli standard di economicità del velivolo (ovvero i consumi) solo con i motori pitturati di bianco o di grigio, non garantendo le stesse prestazioni nel caso in cui i motori vengano dipinti in un altro colore (probabilmente perché le vernici colorate sono leggermente -parliamo di frazioni di mm- più spesse).

Evidentemente le differenze di prestazioni e consumi sono così minime che piuttosto che modificare la propria livrea su quello che sarà il proprio aereo con il maggior appeal mediatico le compagnie preferiscono mantenere i colori tradizionali.

Meglio così perché quei motori bianchi, che si erano visti nei render del 787 in livrea British, erano davvero orribili.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*