Ryanair comprerà Alitalia? Sì, no, forse

“Ryanair è interessata ad Alitalia. O meglio, per ora è interessata a dare un’occhiata ai suoi conti”. Chi dice questo non è qualche trafiletto apparso su un giornale o la speculazione di qualche analista, ma sono le parole di Micheal O’Leary (MOL per gli amici), il boss della compagnia irlandese.

MOL ha tracciato un quadro piuttosto preciso di quello che sarà, a suo avviso, il trasporto aereo nei prossimi anni in Europa: le uniche 3 compagnie che riusciranno a tenersi a galla saranno Air France, Lufthansa e British Airways, e riusciranno a farcela grazie ai voli a lungo raggio (che a Ryanair non interessano). Le altre compagnie avranno un ruolo marginale (ovviamente Ryanair sarà un caso a parte, diventando ancora di più la più importante in Europa). Alitalia dal canto suo non uscirà dalla situazione attuale se le cose continuano così.

Per diventare competitiva la ex compagnia di bandiera deve liberarsi dai troppi debiti e dai lacci della politica. Bisogna quindi interrompere l’accordo con Air France (che la limitano troppo sui voli a lungo raggio verso gli USA) e ridurre il personale. In questo caso (e solo in questo caso) Ryanair potrebbe presentare un’offerta per rilevare Alitalia.

L’interesse della compagnia irlandese c’è (e non solo in un’ottica di feederaggio) ma le condizioni attuali devono cambiare in maniera radicale.

Questo quanto dichiara MOL che non dice cose campate in aria ma che probabilmente sa che il nessun sindacato accetterebbe mai il modello Ryanair applicato ad Alitalia.

L’amletico dubbio dell’ex compagnia di bandiera è sempre lo stesso: cambiare (in maniera radicale) o scomparire?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*