No, Alitalia non restituisce il suo 777-300

Sappiamo che il web è pieno di bufale e sappiamo pure che molti, cavalcando queste bufale, speculano su notizie infondate o false.

L’ultima vittima di questa ondata di speculazioni online è stata Alitalia. Facendo seguito ad una notizia apparsa sul sito Skyliner “F-ONOU Air Austral ferried 10may17 FCO-LDE on return to lessor, Alitalia ntu ” si era diffusa la voce che Alitalia, dopo aver fatto ridipingere il nuovo Boeing 777-300 appena entrato in flotta lo avesse restituito al lessor. A detti di molti il fatto che il velivolo venisse mandato a Tarbes, dove molti aeromobili sono tenuti in “storage” suffragava questa ipotesi. Ovviamente giù a dire che questo era l’ennesimo spreco di Alitalia o l’ennesima riprova che la compagnia fosse in procinto di affondare definitivamente.

Alcuni siti specializzati, come Aviazionecivile, riportavano però la notizia che l’invio a Tarbes era dovuto ad una final revision pre delivery e che dunque la notizia di Skyliner era falsa. La vicenda, che potrebbe sembrare di poco conto evidentemente non lo èvisto che anche AZ si è attivata con un proprio comunicato indicando come “la notizia “da oggi un aereo in meno” è destituita di fondamento. Al contrario, Alitalia ha un aereo in più . È infatti arrivato un 777/300 che è in questo momento in hangar per la personalizzazione e tra pochi giorni entrerà in servizio.”

Come ultima notazione bisogna precisare come anche Skyliner abbia modificato la notizia riportando oggi “Boeing 777 -3Q8 35783 786 EI-WLA Alitalia ferried 10may17 FCO-LDE, F-reg after paont for cabin config prior delivery ex F-ONOU“.

Morale della vicenda, prima di credere alle voci che si leggono su internet è sempre il caso di documentarsi e fidarsi solo di fonti attendibili, il resto lasciamolo agli speculatori.


(foto di fco_planespotters_group )

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*