KLM (ri)apre il Torino – Amsterdam

PH-KYZ

Dopo l’inspiegabile chiusura dell’anno scorso del collegamento tra Torino ed Amsterdam targato Alitalia (volo sempre con altissimi coefficienti di riempimento ma che sottraeva passeggeri all’hub romano) è di oggi l’annuncio che KLM dal 26 Maggio opererà un volo bigiornaliero tra la città dei tulipani e la prima capitale d’Italia.

Il volo, operato con Fokker 70 da 80 posti (le dimensioni ideali per questo tipo di collegamento) sarà operato due volte al giorno ed avrà questi orari:

TRN-AMS 06:45-08:40
TRN-AMS 11:45-13:40

AMS-TRN 09:20-11:05
AMS-TRN 20:30-22:15

La decisione, inaspettata, lo dobbiamo ammettere, è probabilmente nata in seguito al successo del volo che Transavia, filiale low-cost di KLM, ha aperto dallo scorso ottobre tra Amsterdam e Torino. A questo punto dovremo capire che fine farà il volo Transavia che probabilmente sparirà a favore del doppio collegamento della casa madre.

Inutile sottolineare i vantaggi in termini di connessioni e collegamenti che un volo del genere permette ai passeggeri. L’Hub di Amsterdam, uno dei più importanti al mondo, offre infatti centinaia di opportunità in tal senso.

Grande soddisfazione dell’associazione flyTorino per l’apertura del nuovo volo che potrebbe segnare un punto di svolta per l’aeroporto torinese:

E’ con grande piacere che l’associazione flyTorino apprende dell’apertura, a partire dal 26 maggio, di un volo bigiornaliero tra Torino e Amsterdam operato da KLM. L’apertura del nuovo volo, che sostituisce quello che Alitalia ha chiuso inspiegabilmente l’anno scorso  nonostante l’ottimo successo, permette centinaia di prosecuzioni in tutto il mondo grazie alla possibilità di sfruttare appieno l’hub di Amsterdam. “Siamo felici di questo annuncio –ha commentato il presidente di flyTorino Valentino Magazzù-. Il nuovo volo permette ai torinesi di poter usufruire di comode connessioni da quello che è uno degli aeroporti più importanti del mondo ed il ritorno di una compagnia prestigiosa come KLM è sicuramente motivo di orgoglio per il nostro aeroporto.  Va fatto un plauso a SAGAT che ha saputo riportare sotto la Mole un collegamento che in passato i torinesi avevano dimostrato di apprezzare e che ha sempre avuto un ottimo successo di passeggeri. Il nostro auspicio è che il lavoro di SAGAT continui in questa direzione, potenziando i collegamenti dal nostro scalo, lavorando sia con le compagnie major che con quello low-cost. Il mix delle due, ne siamo certi, può dare un nuovo slancio al nostro aeroporto per il quale il 2014 può, e deve, essere l’anno del rilancio

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*