Come funziona un motore di ricerca voli: l’esempio di Skyscanner

Schermata dal sito Skyscanner

Internet negli ultimi anni ha visto l’arrivo di numerosi motori di ricerca di voli aerei, ma come era logico attendersi, non tutti sono sopravvissuti e anche chi voleva sfruttare nomi di domini importanti, senza un adeguato supporto tecnologico e caratteristiche capaci di farlo emergere, si è ritrovato a finire nell’anonimato. Proprio negli ultimi mesi il mercato è entrato in fibrillazione a causa dell’ingresso nell’arena di Google con il suo servizio Flight, che noi abbiamo provato per voi (qui trovate l’articolo) e che ad oggi pecca di qualche difetto di gioventù.

Uno dei motori di ricerca voli più diffusi, e anche più affidabili dalla nostra prova è risultato Skyscanner (www.skyscanner.it).

L’azienda a cui fa riferimento il sito è di base ad Edimburgo e negli ultimi mesi ha aperto uffici anche in California e a Singapore. Su Skyscanner i prezzi dei biglietti aerei vengono continuamente estrapolati da tutte le compagnie aeree tradizionali e low cost per venire poi ordinati sulla base dei prezzi ed organizzati in tabelle per periodi, mesi o per tutto l’anno.

Ma come funzione con precisione un motore di ricerca per voli come Skyscanner?

Se si stanno per esempio cercando voli Bari-Milano per uno specifico mese, Skyscanner realizza una tabella che mostra i prezzi minimi trovati per ogni giorno, permettendo così di scegliere la soluzione che meglio si adatta alle proprie esigenze. I risultati possono venire poi “filtrati” sulla base degli orari, delle tariffe (low cost o tradizionali) e così via. Altra caratteristica importante è che il sito si occupa di aggregare ed organizzare i prezzi e gli orari dei voli, ma senza venderli, visto che una volta trovato quello che si cerca, si viene indirizzati sulla pagina della compagnia aerea che lo sta commercializzando e dove la vendita viene finalizzata, permettendo così di risparmiare anche decine di euro alla volta sulle commissioni.

Il sito permette anche di creare vacanze da zero grazie alla possibilità d’impostare come destinazione: ovunque. Scegliendo i giorni o il periodo in cui si vuole partire, il sito ordinerà i risultati sulla base del prezzo, facendo la felicità di chi vuole viaggiare low cost e last minute.

Su Skyscanner è possibile cercare hotel e auto a noleggio. Servizio che offrono anche le singole compagnie aeree (Ryanair ed Easyjet su tutte, ma ultimamente anche le compagnie major): se si vuole prendere, per esempio, un hotel a Mykonos in vista dell’estate, una volta impostate le date d’arrivo e di partenza, è possibile anche qui raffinare la ricerca per quanto riguarda: prezzi, numero di stelle, distanza dal centro, valutazione degli ospiti, servizi aggiuntivi, tematiche, tipologia di stanze e di struttura.

Insomma, una serie di possibilità offerte all’utente finale che trova in questi motori di ricerca un valido aiuto nella pianificazione dei propri spostamenti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*