Air France ed Alitalia pensano ad una loro compagnia low-cost

2380

Ne avevo già scritto proprio in uno dei primi post del blog: la tendenza delle grandi compagnie aeree di oggi è quella di puntare sui voli a lungo raggio per guadagnare e puntare ad un nuovo modello di business su quelli a corto raggio per non perdere.

Quest’ultimo modello prevede una vera e propria guerra da muovere contro le compagnie low-cost (ovvero Ryanair e easyJet) adottando le loro strategie e la loro organizzazione.

Come abbiamo visto AirFrance ha lanciato “Hop!”, una compagnia low-cost che racchiude tutte le attività delle compagnie ragionali che operavano per conto di Air France ma, a quanto apprendiamo in questi giorni, l’idea del management transalpino non si ferma qui.

E’ apparso sul sito del Corriere della Sera un articolo in cui si parla di un piano ben più corposo. Per contrastare efficacemente il duopolio in campo di voli a basso prezzo si starebbe pensando di unire le attività di Hop! A quelle del ramo low-cost di Alitalia, cioè AirOne, per creare un’unica compagnia di dimensioni sufficienti ad avere la massa critica necessaria per poter essere un competitor serio.

Ovviamente questo rientrerebbe nei piani di futuro matrimonio (leggi “acquisizione”) tra Air France e Alitalia, laddove, per motivi economici, una vera e propria fusione tra le due compagnie sembra ancora lontana.

Le cose però non sono così semplici, da una parte infatti vorrebbe dire armonizzare i contratti di tutte le compagnie che confluirebbero nella nuova aerolinea, dall’altra bisognerebbe armonizzare anche la flotta che, al giorno d’oggi conta (troppi) modelli differenti (ATR, Embraer, Bombardier, Airbus, per un totale di 9 modelli).

La strada è dunque lunga e in salita e solo i prossimi mesi ci diranno se effettivamente porterà i suoi frutti. Mesi in cui sia Alitalia che Air France dovranno usare per contenere le perdite, mentre Ryanair ed easyjet useranno per espandersi ulteriormente non avendo, per il momento, alcun problema di cassa.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*