103 anni fa l’entrata in guerra dell’Italia

Il 24 maggio 1915 l’Italia dichiarava guerra all’Austria Ungheria. Iniziava così, anche per il nostro Paese, la Prima Guerra Mondiale.
Pur essendo stato il primo Paese ad utilizzare l’arma aerea in guerra (in Libia nel 1912) l’Italia non possedeva ancora un’aviazione indipendente. Ciò non impedì di creare un Servizio Aereo dell’Esercito, al pari degli altri paesi belligeranti.
Francesco Baracca ne è il simbolo, in quanto è l’asso italiano che conseguì più vittorie durante la Grande Guerra (34), non riuscendo però a vederne la fine, morendo in seguito all’abbattimento del suo SPAD ad opera della contraerea austriaca sul Montello il 19 giugno 1918.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*